FAQ - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

Dove posso svolgere volontariato internazionale?

Puoi svolgere volontariato internazionale in Africa, Asia e Sud America. I progetti di volontariato sociale si svolgono in Kenya, Uganda, Tanzania, Camerun, India, Nepal, Perù – Cusco, Perù – Valle Sacra e in NamibiaSe sei invece interessato ad un progetto di volontariato ambientale puoi aderire al progetto in Namibia o in Costa Rica.

Come trovo il progetto adatto a me?

Se vuoi un consiglio riguardo il progetto di volontariato internazionale più adatto a te, lo staff di YearOut è a disposizione per indirizzarti verso la destinazione migliore. Prendi un appuntamento in ufficio o fissa una call per ricevere consulenza gratuita!

Cosa devo fare per partire?

Scegli una delle modalità a tua disposizione per conoscerci, una volta che avrai tutte le informazioni di cui hai bisogno ti guideremo passo per passo sia nella scelta del progetto più adatto a te, sia nell’organizzazione della tua esperienza di volontariato internazionale.

Che età devo avere per svolgere volontariato all’estero?

Non ci sono particolari restrizioni, eccetto aver compiuto la maggiore età. YearOut cerca di far partire gruppi omogenei per assicurarsi che la convivenza sia collaborativa e piacevole per tutti. Affinché i gruppi siano omogenei abbiamo pensato di creare partenze ad hoc per adulti over 40 in alcuni periodi dell’anno che verranno concordati con gli interessati.

Ho meno di 18 anni: posso aderire ad un progetto di volontariato internazionale?

Un requisito fondamentale per partire come volontario è aver compiuto 18 anni, tuttavia puoi già iniziare a programmare la tua esperienza in anticipo, o partire accompagnato da un parente adulto o da un amico maggiorenne.

Devo conoscere le lingue?

Si richiede una conoscenza dell’inglese per i progetti in Africa e in Asia. In Costa Rica e Perù le lingue necessarie sono l’inglese o lo spagnolo. In tutti i casi non è necessario avere una conoscenza ottima, ma è importante avere le competenze linguistiche per comunicare adeguatamente.

Mi trovo fuori dall’Italia, posso fare volontariato internazionale con YearOut?

Certo! Anche se gli uffici di YearOut si trovano a Milano, saremo a tua disposizione per organizzare il tuo viaggio di volontariato, potrai incontrarci e svolgere la formazione via call WhatsApp o Skype.

È richiesta esperienza per partire come volontario?

Non è richiesta nessuna esperienza in particolare ed il fatto di non averne non rappresenta un ostacolo alla partenza. Le tue competenze determineranno il lavoro che svolgerai, ad esempio i volontari con maggiore competenza nel settore medico potranno organizzare laboratori di formazione alla salute, prevenzione ed alimentazione, chi invece ha competenze artistiche potrà portare avanti attività ludiche e ricreative, se ami lo sport potrai organizzare tornei e attività relative al corpo umano…

Quando posso partire? Quando devo iscrivermi?

Indicativamente è possibile partire in ogni momento dell’anno. È consigliabile iniziare a programmare il viaggio circa 4 mesi prima della partenza. Siamo disponibili in alcuni casi ad organizzare anche partenze last minute. Prima ti iscrivi e ci conosci più avrai la sicurezza di andare nel progetto da te scelto. A causa delle numerose richieste per partire come volontari, non sempre YearOut può garantire il posto nel progetto scelto.

Perché il volontariato internazionale non è gratis?

A volte sembra strano dover pagare per fare volontariato ma bisogna pensare però che le associazioni presso cui si presta servizio provvedono all’alloggio, al vitto e ad ogni tipo di supporto logistico per spostarsi e lavorare. Inoltre senza una professione altamente specializzata in grado di sostituire a tutti gli effetti le risorse in loco e per periodi di lavoro volontario brevi, il volontario rappresenta un costo per le organizzazioni che devono far fronte a costi aggiuntivi per accoglierlo. 

Inoltre con la donazione del volontario il partner acquista il materiale per fare lavorare il volontario, migliora e apre nuovi progetti.

Cosa copre la mia donazione a YearOut?

La donazione che verserai a YearOut coprirà le spese di trasporto da/per l’aeroporto, gli spostamenti quotidiani, il vitto e l’alloggio e il materiale per le attività (sono presenti variazioni da progetto in progetto). Oltre all’importo destinato a supportare il progetto che ti ospiterà, una parte della donazione resterà a YearOut per sostenere le spese mantenimento dell’ufficio di Milano, di organizzazione, formazione, selezione e progettazione. 

Per maggiori dettagli ti consigliamo di leggere la pagina DONAZIONE.

Cosa non è incluso nella donazione?

La donazione non copre il costo del volo aereo, che tuttavia puoi prenotare affidandoti a Raptim, il nostro partner che si occupa di organizzare viaggi umanitari, del visto, delle vaccinazioni, della polizza assicurativa ed infine delle spese personali e di eventuali escursioni turistiche.

Come faccio a raccogliere la donazione per poter partire?

Ti consigliamo di consultare la nostra Guida al Fundraising, in cui troverai diverse idee utili. Richiedila scrivendo a info@yearout.it

Potresti anche presentare il progetto a cui parteciperai facendo crowdfunding, ad esempio su piattaforme come https://buonacausa.org.

Cosa succede alla mia donazione se non posso più partire?

La donazione non può essere rimborsata in alcuna circostanza. Nel caso il il volontario dovesse rinunciare alle propria esperienza di volontariato, la donazione verrà “congelata” e riutilizzata in seguito. 

Sono già partito con YearOut, ho una riduzione sul costo della donazione?

YearOut applica ai volontari senior, che decidessero di intraprendere nuove esperienza presso uno dei progetti YearOut, una riduzione del 10% sulla quota della donazione.

Chi posso contattare in caso di bisogno?

Durante la permanenza in uno dei progetti di volontariato internazionale il volontario dovrà far riferimento prima di tutto ai partner locali, ed in caso di bisogno contattare in qualsiasi momento YearOut al numero +39 3348606453.

Che precauzioni sanitarie devo prendere? Devo vaccinarmi?

Le vaccinazioni richieste cambiano a seconda del paese e del periodo in cui si vuole andare. Consigliamo di contattare la ASL di zona per tutte le informazioni relative. YearOut ti fornirà un certificato che attesta il tuo status di volontario così da poter avere detrazioni o esonero totale dal costo dei vaccini.

I progetti di volontariato sono sicuri?

La priorità di YearOut è la tua sicurezza. Nella scelta del partner il primo criterio è la tranquillità della zona in cui il progetto risiede e la capacità dei partner di gestire I volontari (cibo e acqua sicuri, mezzi di trasporti sicuri, alloggio sicuro). Qualora YearOut non giudicasse più una zona sicura cancellerà immediatamente il progetto.

Consulta anche il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina per rimanere aggiornato sulla sicurezza di ogni singolo paese.

A cosa può servirmi partecipare a uno di questi progetti?

Fare un’esperienza di volontariato all’estero ti permetterà di aprire gli occhi al mondo, conoscere una nuova cultura entrando in contatto diretto con le comunità locali. Avrai l’opportunità di dar vita ad un cambiamento concreto per la comunità presso cui lavorerai. Ti accorgerai che riceverai tantissimo dalla comunità presso cui lavorerai e dai bambini. Acquisirai nuove competenze anche attraverso lo scambio con persone diverse da te.

Cosa sono gli SDGs?

YearOut si affida a partner locali radicati nel territorio per collaborare, insieme con i volontari, al miglioramento delle condizioni dei beneficiari, tenendo sempre presenti come fine ultimo del proprio lavoro gli United Nations Sustainable Development Goals (SDGs).  Nel 2015 più di 150 leader internazionali si sono incontrati alle Nazioni Unite per contribuire allo sviluppo globale, promuovere il benessere umano e proteggere l’ambiente. Hanno quindi redatto l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che al suo interno contiene 17 obiettivi di sviluppo sostenibile con validità universale. Tutti i Paesi quindi devono fornire un contributo per raggiungere gli obiettivi in base alle proprie capacità. Ogni progetto di YearOut risponde a SDGs diversi, quindi i volontari, svolgendo un progetto di volontariato internazionale, contribuiscono a uno, o più, dei 17 goals.

Posso ottenere crediti formativi grazie alla mia esperienza di volontariato?

Molte Università riconoscono i periodi di volontariato all’estero con crediti formativi. Ogni Ateneo segue procedure diverse, per questo vi chiediamo di informarvi rispetto a questa possibilità direttamente all’ufficio tirocini o relazioni Internazionali del vostro Ateneo. 

YearOut è disponibile al rilascio di documenti che attestino il vostro periodo di volontariato all’estero o, in caso fosse necessario, a stipulare convenzioni con le Università per ottenere la convalida dei crediti formativi. È possibile stipulare convenzioni con Università affinché il periodo di volontariato venga riconosciuto come tirocinioSupportiamo inoltre con materiale informativo e consigli gli studenti nella redazione di progetti per partecipare a bandi al fine di ricevere borse di studio con la quale partire o per progetti di tesi.

Posso parlare con un volontario che ha già svolto volontariato internazionale?

Certo, avrai la possibilità di parlare con i volontari senior, ossia i volontari che hanno già preso parte a un progetto di volontariato internazionale, e fargli tutte le domande che vorrai! I nostri volontari senior sono molto disponibili e, una volta ritornati dal viaggio, continuano a svolgere attività di volontariato supportando YearOut e l’associazione che li ha ospitati in loco in diversi modi.

Posso proporre l’esperienza di volontariato internazionale alla mia azienda?

YearOut è disponibile, con debito preavviso, ad organizzare esperienze di volontariato per gruppi. Se sei un’azienda o vuoi proporre sul posto di lavoro un’esperienza formativa di volontariato internazionale ti consigliamo di visitare la nostra pagina Aziende.

Posso vivere un’esperienza di volontariato internazionale con la mia famiglia?

Con YearOut potrete vivere un’esperienza di volontariato con la vostra famiglia

YearOut for family nasce con l’obiettivo di dare alle famiglie l’opportunità di partire per un’avventura speciale, entrando a far parte di un programma di volontariato internazionale.

Consulta la pagina “Per le famiglie” per scegliere il programma e la destinazione più adatta, in base all’età dei bambini, al tipo di attività proposte ed al tipo di contesto. 

I bambini possono svolgere volontariato con YearOut?

Certo, i bambini, se accompagnati dai genitori possono vivere anche loro un’esperienza di volontariato internazionale in famiglia, sicura e di grande valore. Visita la pagina Famiglie per scoprire le destinazioni più adatte ad una missione con i bambini.

Ho problemi con l’invio dei form d’iscrizione, come posso fare?

Può succedere che i form non vengano recapitati o che non sia possibile inviarli per problemi tecnici, in questo caso invia una mail a info@yearout.it o telefona al numero +39 3348606453, provvederemo a darti tutte le informazioni necessarie.

Chi posso contattare per maggiori informazioni?

Per maggiori informazioni chiama il numero +39 3348606453 o manda una mail a info@yearout.it, ti risponderemo nel minor tempo possibile!

3 PASSI PER DIVENTARE VOLONTARIATO

null

Incontriamoci

null

Scegli il progetto

null

Svolgi la formazione e parti!